Trattamento rosacea

La rosacea è un’affezione cutanea che si manifesta con rossore al viso e, a volte, al collo e al torace. Solitamente vi è una lunga storia di episodi di arrossamento del volto (“flushing”). La causa esatta della patologia non è nota. Si distinguono 4 stadi di rosacea:

  • Lo stadio I può essere definito come pre-rosacea: questo stadio è caratterizzato da frequenti episodi di arrossamento del volto, soprattutto in coloro che hanno una familiarità per la rosacea. Gli episodi di arrossamento possono verificarsi sin dall’infanzia, sebbene l’età tipica di sviluppo della patologia sia tra i 30 e i 60 anni. Vi è una frequenza via via crescente di flushing
  • Il II stadio della rosacea è quello vascolare: in questa fase diventano evidenti episodi di eritema transitori a carico della regione medio-facciale
  • Nel III stadio il rossore cutaneo diventa più profondo e permanente. Aumenta il numero delle teleangectasie e iniziano a svilupparsi papule e pustole. In questa fase possono manifestarsi anche blefariti e congiuntiviti
  • Nel IV stadio vi è un’aumentata infiammazione oculare e cutanea. Si evidenziano molteplici teleangectasie nella regione nasale. In questo stadio, l’iperplasia sebacea della cute del naso produce una deformità, nota come Rinofima.

La rosacea interessa soprattutto gli adulti dal fototipo chiaro, ed è più comune nelle donne, sebbene nei maschi affetti le manifestazioni tendano ad essere più eclatanti. Se non curata, può portare ad eritema persistente, teleangectasie e, nello stadio finale, al Rinofima. Le cause della Rosacea sono sconosciute, ma si ritiene che sia multifattoriale, con cause genetiche e fattori ambientali. Alcune teorie includono disordini del sistema vascolare, infezione cronica da Helicobacter pylori e disordini del sistema immunitario. Sebbene le manifestazioni cliniche non impattino sullo stato di salute fisica del paziente, ci possono essere conseguenza psicologiche piuttosto pesanti che inficiano la qualità della vita del paziente.

Il trattamento della rosacea è rivolto ad alleviarne i sintomi e a migliorare l’aspetto estetico. I trattamenti convenzionali includono antibiotici topici e sistemici, beta-bloccanti, clonidina e antiinfiammatori. Di più recente introduzione il trattamento con il laser.

La rosacea può, infatti, essere adeguatamente trattata usando la Luce Pulsata (IPL), che si avvale di una luce controllata, secondo specifiche lunghezza d’onda, per alleviare l’infiammazione, il rossore, i brufoli e uniformare il tono cutaneo. La Luce Pulsata, pertanto, fornisce una soluzione di lunga durata, garantendo un miglioramento graduale e naturale all’aspetto della cute.

La metodica IPL rimuove i vasi superficiali del volto e di conseguenza riduce fortemente, fino ad eliminarlo, il rossore del viso. La componente vascolare della rosacea può variare dal flushing alle teleangectasie e può avere diverse densità e profondità. Potendo disporre di molti filtri vascolari, si riesce a coagulare ogni sottoclasse di capillari, riducendo il rossore e simultaneamente stimolando il collagene per ridurre la recidiva dell’affezione.

Agostino Bruno chirurgo estetico foto di Vittorio Carfagna studio fotografico Carfagna

Contattami